270 metri a picco sul mare: le Scogliere di Moher

270 metri a picco sul mare: le Scogliere di Moher

Credo che le Scogliere di Moher (o Cliffs of Moher) sono uno di quei posti in grado di lasciarti letteralmente a bocca aperta appena le vedi.

Descrivere un paesaggio per me non è mai una cosa facile. É difficile trasmettere attraverso le lettere della tastiera, le emozioni che è in grado di generare e il panorama che si può ammirare, senza cadere in frasi banali o scontate. Ma cercherò di fare il possibile per trasmettervi tutte le sensazioni che questo magnifico posto è in grado di regalare.

Situate nella parte nord-occidentale della costa di Clare, mi trovo di fronte ad 8 chilometri di scogliere a picco sul mare, ad un’altezza che oscilla fra i 270 e i 120 metri. Solo una parte di questo percorso è però accessibile al pubblico a causa dell’elevata friabilità del terreno.

Particolare delle Cliffs of Moher
Particolare delle Cliffs of Moher

Il paesaggio è surreale: da un lato il blu profondo dell’oceano, le cui onde si frantumano contro le grigie scogliere e dall’altro il verde dei prati, la cui erba viene costantemente sferzata dal vento.

Osservandole attentamente si possono notare i vari strati di roccia arenaria e sedimentaria sovrapposti fra loro, testimonianza dell’evoluzione nel corso dei millenni.

Osservandole dall’alto si possono notare grotte e anfratti all’interno dei quali l’acqua del mare viene risucchiata e poi liberata. Le scogliere sono anche il luogo perfetto per ospitare numerosi animali e uccelli, fra cui la pulcinella di mare.

Su uno dei punti più alti è possibile ammirare la O’Brien’s Tower, una torre circolare a due piani realizzata nel 1835 per osservare e proteggere le aree circostanti, fra cui le Isole Aran, la baia di Galway e il Connemara.

O'Brien's Tower
O’Brien’s Tower

Per sensibilizzare maggiormente i visitatori sull’importanza di tutelare un’area così particolare e ricca di biodiversità, agli inizi degli anni ’90 è stato creato un apposito centro che illustra la fauna e la flora locale.

La bellezza di questo posto colpì anche il regista di Harry Potter che decise di girare qui alcune scene del film “Harry Potter e il principe mezzosangue”.

Come tantissimi paesaggi irlandesi, anche le scogliere cambiano completamente “volto” a seconda del clima e della luce del sole. Quando sono arrivata era un giorno abbastanza grigio, il cielo era coperto e mi aspettavo pioggia da un momento all’altro. Nel giro di un quarto d’ora si è alzato un leggero venticello e le nuvole hanno lasciato spazio ad un timido raggio di sole. All’improvviso il paesaggio è cambiato completamente. Se visiterete mille volte le scogliere, vi troverete ogni volta di fronte ad un panorama diverso. Probabilmente il momento migliore per visitarle è all’imbrunire, verso il tramonto.

Quindi sedetevi, rilassatevi e osservate come cambiano velocemente le scogliere e il mare davanti a voi.

Scogliere a perdita d'occhio
Scogliere a perdita d’occhio

Informazioni utili

  • Quando: visibili tutto l’anno.
  • Prezzo: Costo del biglietto per accedere alle scogliere:
    • € 6,00 per adulti
    • € 4,50 per studenti, anziani e disabili
    • Gratis per bambini e ragazzi fino a 16 anni
  • Dove: Cliffs of Moher, 7 miles north of Lahinch, Liscannor, Irlanda
  • Come arrivare:
    • In auto: Partendo da Dublino imboccare l’autostrada M6 in direzione Galway

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi il menu
WordPress Security