Libri in viaggio: “Controvento” di Federico Pace

Libri in viaggio: “Controvento” di Federico Pace

Ci sono libri che sono una continua scoperta e sorpresa. Ti coinvolgono in quel loro stile accattivante, ti abbracciano come un amante appassionato e non vogliono più lasciarti andare via.
Il libro di cui voglio parlarvi oggi è uno di questi.
Mi è stato regalato da Elena, una mia amica che, come me, adora viaggiare! (E onestamente mai libro fu più azzeccato!)

“Controvento” di Federico Pace è una raccolta di viaggi realizzati da personaggi famosi che hanno contribuito a creare la nostra storia, cultura e identità.
Giornalisti, scienziati, filosofi, pittori… tutti hanno intrapreso un viaggio più o meno lungo.

A volte sono itinerari che durano solo poche ore, altri richiedono magari mesi, ma tutti sono accomunati da un comune denominatore: sono destinati a cambiare la vita di coloro che li affrontano.

Tante sfumature diverse per interpretare un viaggio.

E così c’è chi incontra l’amore della sua vita o chi conosce una persona destinata a diventare uno dei suoi migliori amici.

Per alcuni, come Albert Einstein, il viaggio assume invece i connotati di un’esperienza fastidiosa, legato all’avvento di un nuovo regime politico, un esilio forzato, lontano dalla propria patria, dai propri amici e dalla propria famiglia.

Poi ci sono le strade che si percorrono tutti i giorni. C’è chi, come il famoso compositore Erik Satie, si trova obbligato a viaggiare in questo modo perché non ha più le possibilità economiche per vivere nelle zone lussuose che frequentava prima. Tuttavia questo andare “avanti e indietro” dalla sua casa al lavoro, si rivelerà una vera e propria fonte di ispirazione, riportandolo al successo.

Per altri invece il viaggio segna un passaggio definitivo dall’infanzia all’età adulta.
Un percorso che conduce anche solo semplicemente dall’altra parte della città, alla ricerca del primo lavoro. Ed è quello che è capitato a Fabrice Luchini, all’epoca un semplice ragazzo di bottega, e non il formidabile attore che conosciamo noi oggi.

Per altri invece il viaggio diventa un mezzo per scoprire se stessi, come è successo a Van Gogh. Il celebre pittore, partito per conosce il grande maestro Jules Breton, in realtà non incontrò mai il suo mito perché si fermò poco prima di raggiungere l’agognata meta, esattamente di fronte alla porta di casa del famoso artista!

Pagina dopo pagina, si susseguono storie semplici e meravigliose.
Per i protagonisti dei racconti, il viaggio non è un mezzo, ma il fine della propria vita, indipendentemente da dove li porterà.

Pace descrive frammenti di vita di ciascuna persona come se fossero immagini ferme nel tempo. Non esiste un prima o un dopo, ma solo un “durante” il viaggio.
L’autore non presenta mai il protagonista all’inizio di ciascun capitolo, ma ne parla come se fosse un vecchio amico che conosciamo da tempo.

É un implicito invito a cercare, leggere e documentarsi sulle straordinarie vite di ogni personaggio.

Informazioni utili

Titolo: Controvento
Autore: Federico Pace
Editore: Einaudi
Anno di edizione: 2017
Lingua: italiano
Pagine: 172
Disponibile in e-book: Sì
Prezzo: € 11,90

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi il menu
WordPress Security