Libri in viaggio: La casa degli spiriti

Libri in viaggio: La casa degli spiriti

Novembre, il mese degli spiriti, sta ormai volgendo al termine. Ho quindi pensato di chiudere questa parte dell’anno presentando un libro che, a mio parere, è assolutamente imperdibile!

Nel periodo in cui vengono ricordati i cari e gli amici che non ci sono più, nel momento di contatto fra il mondo dell’Aldilà con quello dell’Aldiquà, “La casa degli spiriti” di Isabel Allende, mi sembra quindi la proposta ideale.

Lei è in assoluto la mia scrittrice preferita! L’ho conosciuta grazie a mia zia che un anno, per il mio compleanno, mi regalò uno dei suoi libri. È stato amore a prima vista e da allora non l’ho più “lasciata”. Ho letto e riletto più volte tutti i suoi romanzi!
“La casa degli spiriti” è la sua prima opera e, fin da subito, è diventato un vero e proprio un best-seller! È un autentico capolavoro, paragonabile solo a “Cent’anni di solitudine” di Gabriel Garcia Marquez.

Il romanzo racconta l’epopea della famiglia Del Valle – Trueba. Una storia che oltrepassa i secoli, costituita da amori leggendari, momenti di grandi felicità e periodi difficili e di dolore.

Attraverso quattro generazioni, dove si alternano personaggi eccentrici, a volte bizzarri, ma sempre dal carattere forte e deciso, Isabel Allende racconta la storia della sua famiglia, con l’aiuto dei quaderni della sua antenata, Clara.

Grazie a questi diari, all’interno dei quali ogni fatto veniva annotato con dovizia di particolari, il lettore conosce così Clara, in grado di predire il futuro e parlare con gli spirti, circondata costantemente da amici, fattucchieri e le veggenti sorelle Mora; lo zio Marcos, viaggiatore instancabile e grande esploratore; Rosa, la bellissima ma sfortunata sorella; Esteban Trueba, un uomo partito dal nulla, che si è fatto da sé con tanti pregi quanti difetti (in primis il suo caratteraccio!).

Vi sono poi Nicolás e Jaime, gemelli, ma che non potrebbero essere più diversi; Blanca e Pedro Terzo García, rispettivamente figlia e bracciante di Esteban Trueba, accomunati da un amore impossibile e da cui nascerà in seguito Alba, dotata di un carattere dolce e, allo stesso tempo, determinato.

Il carattere pio e devoto della cognata Férula, si scontra invece con la cattiveria di Esteban García, nipote illegittimo di Trueba, che cova verso di lui un profondo rancore e tenterà di distruggere la famiglia e mandare il nonno in rovina.

Accanto ai protagonisti principali si trova poi un turbinio di altri personaggi secondari, a cui Isabel Allende riesce a dar voce raccontando le loro storie, le paure e le debolezze.

Fra le pagine del libro, si possono intravedere anche i cambiamenti politici e sociali che avvengono nel Cile dell’epoca: la nascita e lo sviluppo del comunismo, la lotta operaia a favore dei diritti sul lavoro, la distruzione di un governo democratico sostituito da un regime militare dittatoriale, l’ascesa di Pablo Neruda, conosciuto durante tutta l’opera come “il Poeta”, omaggio e tributo al sommo letterato.

Attraverso una trama avvincente e scorrevole, Isabel Allende porta alla luce fatti storici realmente accaduti non solo in Cile, ma in tutta l’America Latina.

Quest’opera, intrigante e ricca di colpi di scena, ha conferito notorietà internazionale all’autrice e da qui è stato tratto l’omonimo film con Antonio Banderas e Meryl Streep.

Per chiudere in bellezza il mese di novembre, non vi rimane quindi che mettervi comodamente seduti in poltrona e viaggiare con gli spiriti e la famiglia Trueba.

Informazioni utili

Titolo: La casa degli spiriti
Autore:
Isabel Allende
Editore:
Feltrinelli
Anno di edizione:
2012
Lingua:
italiano
Pagine:
364
Disponibile in e-book:

EAN:
9788807880278
Prezzo:
€ 8,42 versione cartacea

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi il menu
Malcare WordPress Security