Luci d’artista in tram storico a Torino

Luci d’artista in tram storico a Torino

Ogni anno, a partire da fine Ottobre fino a metà Gennaio, Torino viene illuminata dalle “Luci d’artista“.

Si tratta di vere e proprie opere d’arte realizzate da artisti famosi provenienti da tutto il mondo.

Il tram con cui abbiamo visitato Luci d'Artista
Il tram con cui abbiamo visitato Luci d’Artista

Ogni anno nuove installazioni luminose vengono inserite nella città, mentre altre vengono dismesse.
Di seguito ho pensato di riportarvi l’elenco con l’ubicazione delle luci.
In totale quest’anno le opere sono 25: 14 in pieno centro (circoscrizione 1) e altre 11 nelle zone più periferiche (dalla circoscrizione 2 alla 8).
Ogni opera cerca di trasmettere un messaggio, un ideale o più semplicemente un augurio.
É un evento imperdibile che vi consiglio di provare a piedi o… comodamente seduti a bordo di un tram storico!
Ed è proprio quello che ho provato io ieri sera! Su un vecchio mezzo degli anni ’30, abbiamo girato il centro per vedere alcune delle principali attrazioni.
Di seguito ho voluto riportarvi quelle che ho visto grazie a questo percorso.

Palomar lungo Via Po
Palomar lungo Via Po

Sferragliando sul vecchio tram, scendiamo lungo Via Po e ci imbattiamo in “Palomar“, una rappresentazione che mostra i pianeti e il cui nome deriva da un osservatorio astronomico. Il sole, la luna e le stelle vengono rappresentati in modo semplice e molto essenziale, come se fossero disegnati da dei bambini, veri protagonisti del Natale.

Girando a destra su Piazza Vittorio, si può osservare il Monte dei Cappuccini, dove troneggia la Chiesa di Santa Maria avvolta da “Piccoli spiriti blu“. Attraverso la luce blu elettrica, la struttura sembra diventare evanescente, effimera, proprio come i fantasmi.

Passeggiando lungo Via Lagrange è invece possibile leggere una fiaba, scritta in stampatello con lettere colorante che “scorre” mano a mano che si prosegue per strada.

Lungo Via XX Settembre si trova il Number 6, una casa privata con cortile interno dove si può osservare un enorme albero in ferro.

Un filo rosso tenuto da uccelli dorati (“Volo su…“) corre lungo Via Garibaldi e lega idealmente Piazza Castello con Piazza Statuto.

Porta Palazzo, sede di uno dei mercati più multiculturali ed etnici di tutta Torino e di tutta Italia, ha voluto valorizzare le differenze culturali della sua zona con un’installazione su cui è riportata la scritta “Amare le differenze” in tutte le lingue che proprio qui si possono trovare.

Il Monte dei Cappuccini avvolto da
Il Monte dei Cappuccini avvolto da “Piccoli spiriti blu”, una delle mie opere preferite

Un tempo anche Piazza delle Erbe poco più avanti ospitava un mercato dedicato alle piante aromatiche. Oggi invece qui si trova un tappeto volante composto da tantissime piccole lanterne bianche, rosse e blu, in richiamo alla bandiera francese.

Volo su... il filo rosso che unisce Piazza Castello con Piazza Statuto
Volo su… il filo rosso che unisce Piazza Castello con Piazza Statuto

Durante le Olimpiadi (nel 2006) e i festeggiamenti per i 150 anni di Anniversario dell’Unità d’Italia (nel 2011) le lanterne blu sono state sostituite da quelle verdi in onore a quella italiana. L’effetto ottico è incredibile e sembra addirittura che si muovano con onde simili a quelle di un “Tappeto volante“.

In Via Roma un secondo “Planetario” sarà lì ad aspettarvi. Secondo l’autore, poiché ora non siamo più abituati a vedere le stelle, era giusto portare i corpi celesti più vicino a noi. Ed è così, che lungo la strada più famosa di tutta Torino, sono presenti costellazioni e pianeti.

Non può infine mancare l’Albero di Natale composto da girandole di luci e led in Piazza Castello.

Anche quest’anno Torino, ha quindi deciso di illuminare le buie giornate invernali con delle autentiche e originali opere d’arte!
Per poter vedere le Luci d’artista in tutta la loro bellezza però dovete affrettarvi: terminano il 18 Gennaio!

La mappa con le installazioni

  1. Mole Antonelliana: Il volo dei numeri
    Insieme al mio amico Carlo sotto l'Albero di Natale di Piazza Castello
    Insieme al mio amico Carlo sotto l’Albero di Natale di Piazza Castello
  2. Piazza Carignano: Cosmometrie
  3. Piazza Palazzo di Città: Tappeto Volante
  4. Via Garibaldi: Volo su…
  5. Piazza San Carlo: Regno dei fiori: Nido cosmico di tutte le anime
  6. Palazzo Valperga Galleani in via Alfieri 6: Il giardino Barocco Verticale
  7. Galleria Umberto I: L’energia che unisce si espande nel blu
  8. Via Roma: Planetario
  9. Galleria San Federico: Migrazione, climate change
  10. Piazza Carlo Alberto: Cultura=Capitale
  11. Via Lagrange: Luì e l’arte di andare nel bosco
  12. Piazzetta Mollino: Vento Solare
  13. Via Po: PalomarConcerto di parole
  14. Piazza Santa Rita: L’amore non fa rumore
  15. Via di Nanni, mercato zona pedonale: Ancora una volta
  16. Piazzale Chiribiri: My noon
  17. Via Cibrario: Noi
  18. Piazza Eugenio Montale: Ice Cream Light
  19. Area verde compresa tra le vie Vibò, Stradella e Conte di Roccavione: Illuminate Benches
  20. Piazza Derna: Vele di Natale
  21. Via Vanchiglia: Palle di neve
  22. Piazza della Repubblica: Amare le differenze
  23. Monte dei Cappuccini: Piccoli Spiriti Blu
  24. Laghetto Italia ’61: Luce Fontana Ruota

Informazioni utili

Nome completo: Luci d'artista Torino
Quando: Dal 27 Ottobre 2017 al 18 Gennaio 2018
Prezzo: Ingresso gratuito
Dove: Torino. Le vie con le relative installazioni sono visibili nel paragrafo precedente
Sito web: atos.to.it

Questo articolo ha 5 commenti.

  1. Che belle installazioni!
    Quest’anno sono andata a vedere quelle di Amsterdam ma l’anno prossimo farò un salto a Torino!

    1. Si Torino ha sempre delle installazioni molto particolari e veramente belle! Vale la pena fare un salto! Amsterdam sotto Natale invece mi manca ma è sulla lista dei desideri! Avresti qualche consiglio da darmi? A te quali sono piaciute di più?

      1. Se ti va butta un occhio al mio blog dove ho scritto un articolo con qualche foto proprio sull’anteriore light festival.
        So che ogni anno cambiano tema è che possono partecipare artist da tutto il mondo quindi non sono sempre gli stessi. Di quelle che ho visto mi sono piaciute particolarmente “Infinital”, “Whole hole” e “Myth”. Purtroppo anche lì il festival sta per finire. Dura solo un mesetto. Da dicembre a metà gennaio circa.

        1. Ho visto l’articolo che mi hai suggerito! Davvero meraviglioso! Da mettere sulla lista da fare per il prossimo inverno!
          Nel periodo in cui sei stata tu, il clima era molto freddo?

  2. Se ti va butta un occhio al mio blog dove ho scritto un articolo con qualche foto proprio sull’anteriore light festival.
    So che ogni anno cambiano tema è che possono partecipare artist da tutto il mondo quindi non sono sempre gli stessi. Di quelle che ho visto mi sono piaciute particolarmente “Infinital”, “Whole hole” e “Myth”. Purtroppo anche lì il festival sta per finire. Dura solo un mesetto. Da dicembre a metà gennaio circa.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi il menu
Malcare WordPress Security