Natura forever: il Ring of Kerry!

Natura forever: il Ring of Kerry!

Nella contea di Kerry, nell’area sud-occidentale dell’Irlanda, un’escursione è diventata famosa per la sua incredibile bellezza.

Per effettuare un percorso di questo tipo dovete considerare almeno un’intera giornata perché è molto lungo e impegnativo, ma il divertimento è assicurato!

Questa volta sono nel Ring of Kerry, un percorso di forma circolare lungo oltre 240 km che tocca i principali paesini di questa regione. Come vi accennavo prima, questo itinerario è diventato famoso per la sua incommensurabile bellezza, la natura selvaggia e la particolarità delle diverse cittadine che attraverserete.

Punto di partenza è Killarney, città dove ho soggiornato una notte.

Uno scorcio del Ring of Kerry
Uno scorcio del Ring of Kerry

Killarney, punto di inizio e di fine del Ring of Kerry, l’ho trovata semplicemente meravigliosa! È la tipica cittadina irlandese con un pub a fianco all’altro, piena di musica, giovani e divertimento. Le stradine laterali, solitamente molto piccole e strette, sono piene di vita e colori. Amo la loro cura verso i dettagli e la capacità di trasformare semplici oggetti in veri e propri capolavori in miniatura.

Vi consiglio di visitarla la sera, magari durante il week end, per assaporare al meglio il suo gusto unico.

Al mattino presto sono partita alla volta di Killorglin, percorrendo la N72.

Killorglin è diventato celebre per il tradizionale “Puck Fair”, una festa locale, discendente da un’antica leggenda, in cui per tre giorni viene incoronato re un caprone selvatico. Si narra infatti che, ai tempi delle invasioni da parte degli inglesi capeggiate da Cromwell, un caprone lasciò la sua mandria per dirigersi nella cittadina e avvisare gli abitanti del pericolo imminente. La popolazione, grazie al suo aiuto, riuscì quindi a prepararsi in tempo e a fronteggiare gli avversari. La festa si svolge tutti gli anni dal 10 al 12 agosto e in sua memoria si può osservare una statua rappresentante il caprone sul ponte di ingresso della cittadina.

Dopo aver lasciato Killorgin, ci dirigiamo verso Glenbeigh, seconda tappa del nostro tour. Qui la campagna inizia a cambiare velocemente. Verdi colline vengono spezzate da ruscelli e piccoli corsi d’acqua. Piccoli greggi di pecore brucano l’erba in ampie distese di campi. Glenbeigh è diventato famoso anche grazie alle vaste spiagge di Rossbeigh Strand.

Lungo la strada è inoltre possibile incontrare uomini che realizzano con alcune piante locali, le croci di Santa Brigida, una delle principali evangelizzatrici d’Irlanda insieme a San Patrizio.

La campagna nel Ring of Kerry
La campagna nel Ring of Kerry

Terza tappa del tour è Cahersiveen. Qui ancora oggi è possibile vedere la casa natale di O’Connell, uno degli eroi nazionali irlandesi che hanno respinto gli invasori inglesi. Oggi purtroppo dell’abitazione è presente ben poco. Rimangono le fondamenta, una parte dei muri e il busto eretto in suo onore poco distante.

A venti minuti di distanza troviamo invece Waterville. Qui le montagne e l’oceano Atlantico si incontrano in un connubio di stupefacente bellezza. Piccole isolette spuntano qua e là come gusci di testuggini che escono dal mare.

La bellezza di questo posto non è passata sicuramente inosservata anche a Charlie Chaplin, che vi soggiornò in estate per dieci anni consecutivi e successivamente decise di acquistare una casa di sua proprietà. Ancora oggi è possibile ammirare la statua in suo onore e tutti gli anni ad agosto si svolge il “Charlie Chaplin Comedy Film Festival”.

Il paese di Sneem sembra invece uscire da una cartolina: case semplici, colorare e disposte lungo tutto il percorso. Se avete un po’ di tempo libero, l’ideale è fare una passeggiata a piedi per le vie del paese.

Leggermente più aspro e brullo è il paesaggio montano che si può ammirare a Kenmare, paese famoso per il suo stile un po’ retrò grazie ai suoi antichi pub e i numerosi negozi di antiquariato.

Le montagne diventano le padrone assolute nella zona di Moll’s Gap, dove potrete ammirare la catena montuosa MacGillycuddy’s che si specchia nel tanti piccoli laghetti sparsi qua e là. In questa zona, ho ammirato anche uno dei panorami più stupefacenti di tutta l’Irlanda: il Ladies View. La leggenda narra che nel 1861 la regina Vittoria si recò in Irlanda per visitare i suoi possedimenti. A metà del suo giro decise però che era troppo stanca e si rifiutò di proseguire oltre, recandosi direttamente nella tenuta di alcuni nobili irlandesi a Muckross House. Le sue dame di compagnia uscirono di nascosto dall’abitazione e decisero di visitare le terre snobbate dalla regina. Arrivarono in prossimità di questo punto panoramico e rimasero letteralmente a bocca aperta per la bellezza del paesaggio.

Muckross House. Per onorare la visita della Regina, i proprietari spesero un'ingente fortuna per risistemare l'abitazione, ma non riuscirono a rientrare nelle spese sostenute e la famiglia dilapidò tutti i suoi averi.
Muckross House. Per onorare la visita della Regina, i proprietari spesero un’ingente fortuna per risistemare l’abitazione, ma non riuscirono a rientrare nelle spese sostenute e la famiglia dilapidò tutti i suoi averi.

Decisero allora di soprannominarlo “Ladies View” in loro onore. In effetti le dame della regina avevano davvero ragione! Anch’io sono rimasta letteralmente colpita dalla bellezza di questo paesaggio che ricorda molto un dipinto impressionista.

Il Ladies of View è anche il preambolo che conduce al Killarney’s National Park, punto di arrivo del Ring of Kerry. La Muckross House, insieme ai suoi ampi giardini, le foreste e la cascata circostante, è un autentico capolavoro. Come ho accennato prima qui la regina Vittoria soggiornò nel 1861. I proprietari dell’abitazione, in vista del suo arrivo, iniziarono pesanti opere di ristrutturazione. Anni dopo la stessa famiglia fu però obbligata a vendere la casa in quanto non furono in grado di ricoprire i costi del lavoro e i debiti furono talmente elevati da mandare in fallimento la casata.

Sicuramente il percorso è molto lungo e impegnativo, ma sono sicura che non vi deluderà. É impossibile non rimanere affascinati davanti alla verde campagna irlandese!

Un’idea alternativa per poter gustare il panorama con più tranquillità è fare lo stesso percorso in bici. In fin dei conti sono solo 250 chilometri!

Ladies View
Ladies View

Informazioni utili

  • Dove: Ring of Kerry, Contea di Kerry, Irlanda
  • Come arrivare: in auto o in bici partendo dalla città di Killarney

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi il menu
Malcare WordPress Security